Magazine

Come fare storytelling aziendale

27/10/2021
Come fare storytelling aziendale
Sono sempre di più le aziende che decidono di comunicare sé stesse utilizzando la tecnica dello storytelling.
Trasmettere un messaggio attraverso l’ideazione, la progettazione e la diffusione di storie infatti, è uno dei modi migliori per stabilire o rafforzare un legame emotivo e personale tra azienda e pubblico di riferimento.
Attraverso un racconto l’azienda può presentare la propria identità mostrando al suo pubblico la storia, i valori e l’unicità del brand.

Perché fare storytelling aziendale

Lo storytelling può essere usato dall’azienda ogni volta che c’è da comunicare uno specifico contenuto relativo al brand, a un progetto, a un prodotto, a un servizio o a un evento.

Le narrazioni sono strumenti potentissimi, perché le storie ben raccontate hanno la capacità di coinvolgere emotivamente l’ascoltatore riuscendo ad attivare un processo di identificazione con quello che viene raccontato, evocando emozioni e ricordi.
Quando l’azienda attraverso lo storytelling riesce a far immedesimare l’ascoltatore nella storia, ha maggiori possibilità di creare un contatto profondo con il pubblico, di essere ricordata e scelta all’atto della decisione di acquisto.

In sintesi con lo storytelling un’azienda ha più possibilità di:
  • catturare l’attenzione per attirare nuovi clienti;
  • creare un legame profondo tra azienda e persone;
  • aumentare la reputazione del brand;
  • essere ricordata.

Come deve essere la storia

Ogni storia può essere raccontata in modo diverso in base agli obiettivi di chi la racconta e alle aspettative di chi l’ascolterà.
In linea generale per essere efficace la storia narrata deve:
  • essere autentica raccontando il vero percorso di un marchio, senza dare l’impressione che sia stata realizzata al solo scopo di vendere un prodotto o servizio;
  • essere persuasiva, cioè deve riuscire a catturare l’attenzione dell’utente e spingerlo ad agire in una certa direzione;
  • saper coinvolgere emotivamente per spingere l’utente ad attivare il processo di identificazione con il brand;
  • essere semplice, in modo da poter essere compresa da chiunque;
  • farsi ricordare;
  • essere completa, ogni storia deve seguire una struttura logica con un inizio, una parte centrale e una fine;
  • generare empatia;
  • essere pertinente non solo con il marchio, ma anche con il pubblico a cui è rivolto il messaggio.

Come fare storytelling aziendale

Il racconto della storia è solo una piccola parte del processo dello storytelling aziendale che si sviluppa in diversi passaggi.
Innanzitutto è necessario stabilire quali sono gli obiettivi che l’azienda vuole raggiungere attraverso lo storytelling. In seconda istanza deve essere fatta l’analisi del pubblico a cui è rivolto il messaggio, così da riuscire a realizzare contenuti mirati, capaci di catturare l’attenzione di chi può essere realmente interessato ai prodotti o servizi che l’azienda propone.

A questo punto è possibile stabilire cosa si vuole raccontare, definire i personaggi e le ambientazioni, pianificare tempi e strumenti che devono essere utilizzati.
Solo a questo punto si passa alla scrittura della storia che, ricordiamo, deve essere capace di raccontare con sincerità il brand e allo stesso tempo adattarsi perfettamente alle caratteristiche del pubblico e degli strumenti di comunicazione utilizzati.
Dopo aver diffuso e fatto conoscere la propria storia al pubblico è fondamentale monitorare e valutare le reazioni.

Dove raccontare la propria storia

Potenzialmente qualsiasi mezzo può essere usato per raccontare la propria storia.
Blog, video, canali social, email possono essere tutti ottimi strumenti, ma l’importante è rendere la narrazione coerente con le caratteristiche del mezzo scelto.

In sintesi

L’azienda che vuole utilizzare la narrazione per promuovere sè stessa o un proprio prodotto deve fare in modo di riuscire a coinvolgere gli utenti dal punto di vista emotivo.
Il punto fondamentale su cui focalizzarsi quindi sono le emozioni. Per essere efficace lo storytelling deve far sì che lo spettatore possa immedesimarsi nel racconto e farlo proprio.
In questo modo è possibile creare un contatto e un legame profondo tra azienda e cliente.