Magazine

Infografiche, software per realizzarle ed esempi

29/10/2019
Infografiche
PartnerPMIPrivatiProfessionisti
L'infografica è una rappresentazione visuale semplice ed efficace per diffondere concetti anche molto complessi. Grazie all’unione dei due elementi che la compongono, cioè testo e immagini, rende molto più veloce e semplice la comprensione del messaggio.

Perché sviluppare infografiche

Negli ultimi anni le infografiche hanno riscosso molto successo nella comunicazione proprio per la loro capacità di rendere chiare e comprensibili informazioni spesso difficili da decifrare. In questo modo è molto più semplice attirare l’attenzione dell’utente che grazie a una singola immagine riesce a capire l’intero succo del discorso. In un periodo in cui la maggior parte degli utenti predilige la semplicità e la velocità, diventa importantissimo fornire tutte le informazioni di cui c’è bisogno nel più breve tempo possibile.
Inoltre un’infografica è facile da memorizzare e ricordare, invita alla condivisione e può aiutare a far aumentare il numero di link verso il tuo sito web.

Software per infografiche

Per creare un’infografica non hai necessariamente bisogno di conoscenze e competenze di grafica, sono diversi i software che possono aiutarti a realizzarne una in modo professionale ed efficace. Vediamone alcuni.
Infogram.com è una piattaforma web per la creazione di infografiche molto semplice da utilizzare. Dopo aver fatto il login tramite registrazione o account Facebook e Twitter puoi scegliere tra una serie di template messi a disposizione e riempirli con grafici, immagini, mappe e testo. Infogram ha sia una versione gratuita che una a pagamento con funzionalità aggiuntive.
Con Easel.ly hai a disposizione diversi template divisi per categoria. È molto semplice da usare perché basato sulla logica del “drag and drop”, quindi una volta scelti i contenuti e le immagini da pubblicare, non dovrai fare altro che trascinarli nel template selezionato. Anche qui c’è la possibilità di creare un account gratuito o a pagamento.
Picktochart permette di creare infografiche in modo semplice e veloce. Oltre ai contenuti messi a disposizione dalla piattaforma, puoi caricare foto e immagini direttamente dal tuo computer. Ha sia una versione gratuita che una a pagamento.
Anche Venngage.com è basato sulla logica del drag and drop, molto semplice da usare permette di realizzare infografiche in poco tempo. Puoi sia creare un account gratuito che uno a pagamento per accedere a servizi aggiuntivi.
Visually oltre alla realizzazione di infografiche ti premette di creare anche video interattivi, presentazioni o ebook. Semplice e intuitivo è un servizio solo a pagamento.
Canva è probabilmente la piattaforma più utilizzata per la creazione di immagini o infografiche. Su Canva hai a disposizione una serie di grafiche preimpostate da modificare e personalizzare, tuttavia puoi caricare direttamente dal tuo pc le immagini che vuoi utilizzare.
Vizualize.me è utilizzato principalmente per creare infografiche da presentare come curriculum.
Un altro strumento utile per creare curriculum come infografiche è Kinzaa.com. Hai a disposizione un unico template da modificare e personalizzare.

Font migliori per infografica

La scelta del giusto carattere tipografico, spesso tralasciata nella realizzazione delle infografiche è in realtà molto importante. È proprio attraverso il font che si riesce a dare un tono al contenuto. Il messaggio può assumere un significato molto diverso a seconda se viene utilizzato il Times New Roman o il Lobster, il primo ad esempio è indicato per contenuti più “seri”, mentre il secondo a quelli più divertenti o creativi.
Per questo prima di scegliere il font è indispensabile capire quale deve essere il tono della comunicazione e cosa deve trasmettere ai tuoi utenti.
Nelle infografiche inoltre è consigliabile utilizzare un solo tipo di font, in modo da non appesantire troppo la lettura. Puoi anche utilizzare font diversi per la stessa infografica (o pagina web in generale), ma sarebbe meglio evitare di far convivere nella stessa immagine font con le grazie o serif e font a bastoni, i sans serif.

Curriculum come infografica, ne vale la pena?

Le infografiche sono molto utili per creare un curriculum immediato e diretto. Spesso le persone incaricate di visionare i curricula e scegliere i possibili candidati all’inserimento professionale, impiegano pochi minuti per analizzare i dati presentati e decidere se scartare o meno una candidatura. Scegliendo un curriculum in formato infografica, oltre ad attirare l’attenzione, puoi rendere visibile e facilmente individuabili tutte le informazioni interessanti per quella posizione lavorativa.
Per creare un curriculum infografico oltre ai software presentati in precedenza, puoi utilizzare Visualcv.com, in cui sono presenti diversi tipi di template, da quelli più semplici e lineari a quelli più complessi e creativi.

Link building con le infografiche (fornire ai siti web il codice embed)

Come abbiamo già accennato, le infografiche possono essere utili anche in un’ottica di link building se considerate all’interno di una strategia di content marketing. Una volta raccolte le opinioni di più influencer su un certo argomento e sviluppato un contenuto da condividere sarà possibile creare un’infografica a corredo che sintetizzi le opinioni espresse. Dopo che avrai hostato l’infografica sul tuo sito web, potrai proporre agli intervistati di ospitarla sui loro siti internet tramite un codice embed che rappresenta un link verso il tuo sito.
Il funzionamento è esattamente lo stesso che consente di inserire un video di Youtube all’interno di un articolo del tuo blog. Gli utenti vedono un’immagine (o un video, nel caso di Youtube), mentre Google vedrà un collegamento, appunto un link.

Perché le infografiche funzionano

“Funzionano”, perché gli utenti del web, soprattutto quelli dei social media, disperdono gran parte delle proprie energie mentali senza più sapere come. I media destinati al successo saranno sempre più quelli che potranno essere fruiti e compresi da persone pur impegnate in altre attività. Così come le (buone) infografiche ti permettono una fruizione rapida anche se sei impegnato su altri fronti, anche i podcast aumentano la tua libertà di movimento durante l’ascolto della risorsa audio. Questi mezzi non sostituiranno le buone vecchie guide come quella che stai leggendo, semmai verranno sempre più utilizzate per catturare l’attenzione e spingerla verso di esse.


Prodotto menzionato
Risorse per la digital strategy
Scopri