Magazine

WhatsApp marketing, strumenti ed esempi pratici

09/09/2021
WhatsApp marketing, strumenti ed esempi pratici
Una delle app di messaggistica istantanea più utilizzate in Italia è sicuramente WhatsApp.
Se all’inizio la piattaforma non è stata progettata per fare pubblicità in alcun modo, negli ultimi anni è stata lanciata la versione WhatsApp Business che consente alle aziende di avere una presenza ufficiale sull’app.

WhatsApp Business, come funziona

Come anticipato, WhatsApp Business è la versione pensata per le aziende che vogliono avere un rapporto diretto e più immediato con i propri clienti.
Le funzionalità introdotte con WhatsApp Business possono aiutare a migliorare la comunicazione con i propri clienti grazie alle diverse funzionalità messe a disposizione dall’app, ad esempio è possibile:
  • creare un profilo aziendale così da aiutare il cliente a conoscere informazioni essenziali, quali indirizzo dell’attività, e-mail o sito web;
  • impostare messaggi automatici di assenza o di saluto quando non c’è nessun operatore disponibile a chattare in quel momento;
  • impostare risposte automatiche per le domande frequenti. Grazie a questa funzione è possibile da un lato risparmiare tempo, dall’altro offrire ai clienti le risposte alle loro domande in modo rapido ed esaustivo;
  • consultare la funzione relativa alle statistiche (messaggi inviati, letti, consegnati, ecc…);
  • usare delle etichette per differenziare i clienti e classificare i messaggi. In questo modo è possibile ordinare i messaggi in base all'urgenza;
  • creare diversi cataloghi di prodotti o servizi (al massimo 500 prodotti). Ogni prodotto può essere accompagnato da una descrizione, prezzo, un’immagine, un codice prodotto e il collegamento al prodotto sul sito.

Perché WhatsApp per il marketing

WhatsApp può rappresentare un utile strumento di marketing per diversi motivi:
  • migliora la customer care con un servizio di assistenza clienti rapido ed efficace. Usando la chat dell’app, gli utenti hanno infatti la garanzia di ottenere le risposte alle loro domande nel più breve tempo possibile;
  • aiuta a ottenere la fiducia dei clienti già acquisiti e di quelli potenziali. Non è un segreto che la maggior parte degli utenti preferisce avere la possibilità di un contatto diretto e individuale con l’azienda, offrire questa possibilità vuol dire aumentare la fiducia che questi hanno nei confronti del brand;
  • aiuta a rimanere in contatto con i propri clienti favorendo il processo di fidelizzazione e l’aumento delle vendite.

Strumenti di interazione su WhatsApp Business

Le aziende possono interagire con i propri clienti attraverso tre modalità differenti.
La prima è la chat personale, ovvero la classica chat di WhatsApp per mezzo della quale l’addetto parla con un solo cliente alla volta. Questa modalità di interazione viene usata soprattutto per il servizio clienti.
Un’azienda può comunicare con i propri clienti anche attraverso chat di gruppo, in questo caso però tutti gli utenti che fanno parte del gruppo possono leggere i messaggi inviati in chat e di conseguenza, dati come nome e numero di telefono possono essere visualizzati da tutti.

Infine ci sono le liste broadcast, probabilmente uno degli strumenti più usati per il WhatsApp marketing. Si tratta dell'equivalente delle newsletter, infatti attraverso le liste è possibile inviare messaggi a più destinatari, ma al contrario delle chat di gruppo, i dati degli utenti inseriti nelle liste broadcast rimangono privati così come le risposte dei clienti.

Consigli per fare WhatsApp marketing

Per utilizzare al meglio WhatsApp per il marketing è consigliabile:
  • rispondere alle richieste dei propri clienti in tempi rapidi e nel caso non sia possibile impegnarsi in una chat, impostare quantomeno dei messaggi di risposta automatica;
  • usare un tono informale nelle conversazioni con i clienti, evitando un linguaggio troppo tecnico;
  • rendere la conversazione più personale possibile dando un nome e un volto all’operatore che si si interfaccia con i clienti.