Magazine

Mappe mentali, cosa sono e come farle [Software Gratis]

17/05/2018
Mappe mentali, cosa sono e come farle [Software Gratis]
PrivatiProfessionisti

Cosa sono e a che servono le mappe mentali

Spesso confuse con quelle concettuali, le mappe mentali sono definite come rappresentazioni grafiche del pensiero. Attraverso elementi come parole chiave, immagini, simboli e colori, semplificano concetti altrimenti difficili da memorizzare.

In pratica le mappe mentali consentono di creare associazioni dirette a partire da un concetto principale, posto al centro della mappa, da cui partono tutti i collegamenti. 

Le mappe concettuali, invece, vengono definite come rappresentazioni del pensiero razionale. Ogni mappa può partire da più concetti principali collegati ad altri in una struttura di tipo reticolare, non sempre facile da leggere e comprendere nell’immediato.

La forza delle mappe mentali sta nella lora capacità di:

  • diminuire la complessità delle informazioni grazie a una visione d’insieme
  • facilitare il ricordo di concetti difficili
  • stimolare la creatività
  • generare nuove idee
  • riassumere discorsi o progetti

Quando usare una mappa mentale 

Le mappe mentali hanno diversi campi di applicazione, da quello didattico a quello professionale. In linea generale possono essere utili per lo sviluppo di idee e progetti, ma anche per organizzare contenuti o strategie. Spesso vengono usate anche in fase di progettazione di siti web per definirne la struttura in modo chiaro e semplice.

Probabilmente tra i principali utilizzatori delle mappe mentali ci sono gli studenti, infatti l’uso di concetti chiave, immagini e colori facilita la memorizzazione rendendo meno difficoltosa la preparazione o il ripasso di un esame.

Software per generare mappe mentali

Per disegnare una mappa mentale puoi usare sia un semplice foglio di carta con matite colorate, che uno dei tantissimi software gratuiti o a pagamento presenti on line. Di seguito troverai una lista con breve descrizione dei più conosciuti e utilizzati.

MindMeister è uno strumento web-based compatibile con Windows, Mac e Linux. Con MindMeister puoi creare mappe mentali insieme ad altre persone in tempo reale e condividerle on line. Molto utile in fase di brainstorming, ma anche per gruppi di studio.

Mind42 è un software gratuito semplice e intuitivo. Richiede la registrazione di un account.

Popplet, utilizzabile sia su Ipad che da desktop, è uno strumento semplice e intuitivo. La sua facilità di utilizzo lo rende ideale sia per un uso professionale, sia per un utilizzo scolastico.

Mindnote è un’applicazione per la creazione di mappe mentali disponibile soltanto per gli utenti Mac.

MindJet è uno dei software a pagamento più utilizzati a livello professionale. Ha un’interfaccia grafica molto intuitiva che ne rende facile l’utilizzo. 

SpiderScribe è un tool on line a pagamento che consente il lavoro in team in tempo reale e la condivisione delle mappe mentali on line. Esiste anche una versione gratuita per un uso personale.

IMindMap è un software a pagamento sviluppato in collaborazione con Tony Buzan, l’ideatore delle mappe mentali. Per essere utilizzato è necessario installarlo sul computer, ha sia una versione base che una avanzata.

MindMapFree è uno strumento gratuito, per poterlo utilizzare è sufficiente collegarsi al sito web.

XMind è sicuramente uno dei software più conosciuti per la creazione di mappe mentali. Ha una versione gratuita e due a pagamento che mettono a disposizione funzionalità ulteriori.

Come memorizzare mappe mentali (per studiare)

Le mappe mentali sono utilizzate proprio per sintetizzare e semplificare le informazioni, non a caso sono molti gli studenti che le usano durante il loro percorso di studi.

In linea generale se una mappa mentale è stata realizzata nel modo giusto sarà molto semplice da memorizzare, infatti ti accorgerai che non appena conclusa avrai già fissato nella mente gran parte dei concetti presenti.

Per facilitare ulteriormente la memorizzazione il consiglio è di non scrivere molte parole chiave su ogni ramo, ne sono sufficienti 2 o 3  e di utilizzare immagini e colori evocativi, che catturino immediatamente l’attenzione. 

Per memorizzare le mappe mentali molti consigliano la tecnica della fotografia mentale, ossia osservare attentamente la mappa in ogni sua parte e successivamente provare a ricostruirla a livello mentale.

Mappe mentali per ipad

Oltre ai diversi software esistono numerose applicazioni che consentono la realizzazione di mappe mentali su dispositivi mobile, come smartphone e ipad.

Mindomo è un’app gratuita utilizzabile sia su Android che iOs.

Mindmaple è un’ app a pagamento veloce e intuitiva per la creazione di mappe mentali. 

Mental è un’applicazione gratuita per utenti Apple, semplice ed efficace, consente di salvare la mappa mentale in pdf e di inviarla via mail.

Mind Mapper è gratuita ed è disponibile sia per gli applicativi android che iOs. Oltre alla creazione di mappe mentali consente di aggiungere note utili a organizzare il lavoro.

Con freemind

Freemind è uno strumento molto semplice e intuitivo, si basa su Java ed è quindi utilizzabile su diverse piattaforme.

Dopo aver installato il programma per iniziare a disegnare la mappa mentale, devi cliccare su File e poi New, a questo punto viene inserito in modo automatico il primo nodo centrale da cui si sviluppa l’intera mappa.

Per inserire il testo è sufficiente cliccare sul nodo e iniziare a scrivere. Se vuoi cambiare colore al nodo o al testo puoi farlo attraverso il menu Format.

Per aggiungere gli altri nodi collegati a quello centrale, devi cliccare sull’icona a forma di lampadina, poi Insert e New child. Tutti i nodi creati possono essere spostati semplicemente trascinandoli con il mouse. Le immagini possono essere inserite attraverso il menu Insert.

Dopo aver finito di disegnare la mappa puoi esportarla in formato file HTML o XHTML, JPG, PNG, SVG o PDF.

Con Powerpoint

Oltre a utilizzare i vari software e le diverse app, le mappe mentali possono essere realizzate anche con un metodo più “classico”, utilizzando il buon vecchio powerpoint creando autonomamente tutte le caselle e i collegamenti necessari.

Nel menù Forme è possibile scegliere la forma da dare alle caselle che contengono i concetti, mentre per fare i collegamenti possono essere usate semplici linee o delle frecce.

Utilizzando powerpoint la tua mappa mentale è completamente personalizzabile, sia nell’utilizzo delle forme che dei colori.



Prodotto menzionato
Sito web
Scopri