Magazine

Economia, formazione, business digitale: i tre punti chiave per la sostenibilità in azienda

01/06/2021
Economia, formazione, business digitale: i tre punti chiave per la sostenibilità in azienda
Manager e dirigente sanno che, al giorno d’oggi, bisogna rispettare varie normative di sostenibilità economica, sociale e ambientale. Ma la pressione che il mercato mette a imprese di ogni genere e dimensione rischia di far passare in secondo piano l’importanza degli obiettivi a lungo termine, a vantaggio del solo guadagno economico. Ed è il motivo per cui i programmi di sostenibilità spesso restano indietro nelle attività aziendali, perché scavalcati, nelle priorità, da altri progetti che finiscono con il recepire la totalità del budget. Il motivo è che se ieri i manager non erano direttamente responsabili delle questioni sociali e ambientali della propria azienda, ora business digitale e sostenibilità viaggiano sullo stesso binario, tanto che l’uno può avere impatti concreti sull’altro. Ed è quanto si evince dal recente report di Gartner “Sustainability: What to Do When Stakeholders Want You to Save the World”, secondo cui la sostenibilità è un elemento cardine che guida sempre più i processi decisionali a livello globale.

Come spiega il report: “Solo l’11% dei CEO ha identiticato la sostenibilità tra le 5 priorità del business. Ma circa il 70% dei membri di board e CDA afferma di voler accelerare la digitalizzazione del business. Strategie di digitalizzazione del business e tecnologia, sono entrambi elementi che possono contribuire ad una riduzione delle emissioni di CO2.

La sensazione è che molti C-level debbano fare di più che rispettare le normative quando si tratta di sostenibilità. Il cosiddetto “materiality assessment”, ossia il processo utilizzato nei più avanzati approcci alla sostenibilità per identificare e valutare i potenziali impatti ambientali, sociali e di governance che potrebbero influenzare le attività degli stakeholder, è per Gartner la chiave che aiuta a capire se e quali azioni di sostenibilità un’azienda ha bisogno di intraprendere.

Le risorse economiche

Visto che molte imprese si stanno ponendo obiettivi di sostenibilità sempre più ambiziosi, reperire le risorse economiche per portarli avanti non è semplice. Gli analisti hanno raggruppato gli approcci di investimento alternativi utili a tale scopo. Un esempio sono i “green bond” che, come sottolinea Gartner rappresentano “un meccanismo per raccogliere capitale da impiegare per la riduzione delle emissioni o per progetti altri progetti ad impatto ambientale.”.
I Green bond sono nient’altro che obbligazioni che si distinguono da quelle tradizionali, principalmente perché sono associate al finanziamento di progetti con ricadute in termini ambientali.

 Non di secondaria importanza, è anche considerare come certe attività interne possano essere ottimizzate, ripensando al costo di proprietà e ad altre spese “nascoste” che solo un auditing apposito può scovare.

Una funzione che si occupi di sostenibilità

Altro fattore determinante è trovare “una casa” ai progetti di sostenibilità. Di fatto, possiamo rendere sostenibile vari aspetti del marketing, dell’IT, dell’analisi finanziaria, persino dell’ufficio legale e delle operazioni all’interno di un gruppo di lavoro dedicato ma serve avere persone con competenze ad-hoc. Di norma, i dirigenti esecutivi hanno poca formazione o esperienza in materia di sostenibilità sociale e ambientale. Ad esempio, gli amministratori delegati delle prime 10 società al mondo (per fatturato) hanno una laurea in economia, amministrazione aziendale, ingegneria industriale e diritto. Dare una spinta a programmi di formazione, sia prima dell’ingresso in società che durante, come aggiornamenti, non può essere solo un’opzione ma una chiave della determinazione futura di un contesto sostenibile.

Digitale e Sostenibile

Infine, Gartner ha previsto una serie di raccomandazioni per far si che il business digitale diventi davvero sostenibile. Questi vanno dall’aggiungere un obiettivo di sostenibilità alla visione aziendale digitale all’includere la sostenibilità come criterio di selezione dei fornitori.
Gartner sottolinea infatti che “Strategie di digitalizzazione e tecnologia allo stesso tempo, creano e riducono le emissioni di gas serra. Ai leader che guidano la transizione digitale sarà chiesto sempre di più di dar conto della sostenibilità della propria strategia. Ed è assolutamente possibile accelerare digitalizzazione e sostenibilità insieme.”

Per approfondire e leggere il report completo, visita la pagina di Aruba Enterprise.