Magazine

PEC: l’importanza di utilizzare contatti validati

25/07/2022
PEC: l’importanza di utilizzare contatti validati
PMIPrivatiProfessionisti
L’indirizzo di Posta Elettronica Certificata è uno strumento di grande importanza le cui comunicazioni hanno pieno valore legale. Ne consegue il fatto che sia del tutto fondamentale garantire la piena integrità del proprio account e della propria casella di posta, poiché la fuga di informazioni o la perdita delle proprie credenziali può aprire a potenziali pericoli.
Non solo: l’importanza è tale per cui non ci si può permettere di avere fuori controllo la propria casella, fosse anche solo per una semplice dimenticanza relativa alla password di accesso.
Ne consegue che occorre mettere a punto il proprio account nel migliore dei modi, gestendo in particolare la validazione dei contatti, perché è questo il modo fondamentale per poter tenere sotto stretto controllo la propria casella.

La PEC di Aruba pone massima attenzione a questo aspetto, sottolineando l’importanza cruciale della validazione dei propri contatti come elemento imprescindibile di sicurezza e controllo:
L'email e il numero di cellulare rappresentano un canale di contatto riservato, pertanto è preferibile che siano riconducibili alla stessa persona cioè il titolare del servizio. In caso contrario la sicurezza del proprio profilo personale potrebbe essere compromessa.
Sono due i contatti che Aruba chiede di verificare per poter garantire all’utente massimo controllo: l’email e il numero di telefono.

Verificare l’email

Una volta avuto accesso al proprio account PEC, è possibile andare su Gestisci informazioni > Informazioni di contatto e, in corrispondenza dell’indirizzo email, cliccare su “Verifica”. L’email inserita in questa fase non deve essere una PEC e bisogna ovviamente controllare che sia stata scritta con massima precisione.
Avviando la verifica, si riceve un messaggio di posta elettronica contenente un codice che andrà inserito nell’apposito modulo: così facendo Aruba ha certificato l’accesso e il controllo della casella di posta e potrà utilizzarla per comunicazioni relative all’account o per consentire il recupero dell’account in caso di sopravvenuti problemi.

Verificare il numero di telefono

La procedura è del tutto similare alla precedente, ma in questo caso è relativa al numero del proprio smartphone. Per procedere occorre andare su Gestisci informazioni > Informazioni di contatto e, in corrispondenza con il numero di cellulare, cliccare su “Verifica”.
Avviando la verifica, si riceve un SMS contenente un codice che andrà inserito nell’apposito modulo: così facendo Aruba ha certificato l’accesso allo smartphone e il possesso del numero di telefono indicato, potendolo pertanto sfruttare come strumento di comunicazione per il recupero dell’account o per segnalare eventuali problemi di sicurezza.

Medesima procedura può essere effettuata anche con contatti già precedentemente caricati. Si immagini ad esempio di aver caricato una mail o un numero di telefono che non si possono più controllare: in questo caso è necessario sostituire il contatto precedentemente verificato e procedere ex-novo con una verifica.

Se si perde la password

Nel caso in cui si dovesse perdere, dimenticare o far scadere la password utilizzata per l’accesso alla propria casella di Posta Elettronica Certificata, il recupero può essere effettuato passando attraverso l’indirizzo email precedentemente validato.
Una volta richiesto il recupero, si riceve infatti via mail un link con validità di tre ore che può essere utilizzato una volta sola: questo link consente di resettare la password e di inserirne una nuova che, una volta impostata, avrà validità immediata.

Occhio al phishing

Una delle principali insidie per gli account online è quella del phishing, ossia messaggi di posta truffaldini che, simulando un’identità fasulla, tentano di carpire le credenziali di account altrui.
Aruba ha messo a punto un particolare sistema di sicurezza a garanzia dei propri utenti: una pagina apposita, infatti, elenca:
  • Gli avvisi principali diramati
  • Le segnalazioni di phishing già in archivio
  • I principali consigli per riconoscere ed evitare mail truffaldine
Così facendo si può avere la certezza che una eventuale mail ricevuta sulla propria posta personale e relativa alla propria casella PEC non possa essere un tentativo di frode. I consigli forniti sono particolarmente utili per districarsi in questi contesti, potendo agire sempre in massima sicurezza tenendo vivo il senso critico nei confronti dei messaggi in arrivo a garanzia dei propri account.
Cultura della sicurezza online e contatti validati: la commistione di questi due ingredienti consente un utilizzo della PEC in massima tranquillità, sapendo di poter contare su tutti gli strumenti utili per evitare problemi.