Magazine

Desktop virtuale remoto, configurazione e software

20/03/2020
Desktop virtuale remoto
Il desktop remoto consente di collegare un computer ad un altro e di gestirlo tramite accesso remoto, cioè a distanza. In altre parole grazie al desktop remoto è possibile collegare da casa, o da qualsiasi altra parte, il proprio pc ad esempio a quello usato sul posto di lavoro per attingere a programmi, file e risorse proprio come se si fosse seduti alla scrivania dell’ufficio. Inoltre tutte le periferiche locali come tastiera, monitor, mouse o stampanti funzionano come se fossero direttamente collegate al computer remoto.
Per essere raggiungibile, il computer remoto deve essere acceso e disporre di una connessione alla rete, inoltre l’utente che vuole accedere deve avere tutte le autorizzazioni necessarie.

Connettività verso un computer in remoto

Per controllare un computer da remoto sono necessari:
  • una connessione di rete a banda larga o quanto meno in grado di consentire lo scambio di dati tra i due computer
  • un protocollo di comunicazione
  • la presenza su entrambi i computer di un Virtual Network Computing o VNC

Virtual network computing

Il Virtual Network Computing è un software che permette la connessione e la gestione di un computer in remoto.
Dal punto di vista operativo il suo funzionamento è molto semplice. Innanzitutto è necessario installare un server VNC sui computer da controllare, così da consentire al client VNC di collegarsi da remoto. In questo modo l’utente oltre a ricevere l’immagine del computer a cui si è collegato, può inviare input mediante comandi di tastiera o mouse al computer server.

Quali sono i vantaggi?

Questa tecnologia consente di trasferire un desktop nella posizione scelta e da ciò possono derivare diversi vantaggi.
Primo fra tutti è la possibilità del lavoro in mobilità, potendosi collegare in remoto ad un computer presente in ufficio, che si traduce in una maggiore flessibilità sul lavoro. Inoltre la tecnologia del desktop remoto ha dato una spinta in più allo smart working, che permette di ottimizzare i tempi lavorando da casa, aumentare la produttività e aiutare l’ambiente diminuendo l’inquinamento.

Desktop remoto e windows 10

Microsoft offre una funzionalità di desktop remoto disponibile per Windows 10 Pro ed Enterprise. Per poter utilizzare questa funzione, come prima cosa è necessario configurare il PC a cui desideri effettuare la connessione in questo modo:
dal menu Start > Impostazioni > Sistema > Desktop remoto, attiva Abilita Desktop remoto.
È importante ricordarsi di prendere nota del nome del PC in Come connettersi al PC, informazione che servirà in seguito.

Per connettersi al pc configurato da un pc windows 10 locale, si deve seguire questa procedura: digita Connessione Desktop remoto nella casella di ricerca sulla barra delle applicazioni, seleziona Connessione Desktop remoto e quindi richiama il nome del pc a cui ci si vuole connettere, poi seleziona Connetti.
Mentre da un dispositivo Windows, Android o iOS: scaricare gratuitamente da Microsoft Store, Google Play e Mac App Store l'app Desktop remoto, aprirla e aggiungere il nome del PC a cui connettersi. Selezionare il nome del PC aggiunto e attendere il completamento della connessione.

Problematiche comuni

Possono essere diversi i motivi per i quali una connessione al desktop remoto non riesce. Nella maggior parte dei casi o il server è spento o non è stato avviato correttamente.
Altre problematiche che possono presentarsi nella connessione con il desktop remoto possono essere:
  • problemi firewall, per evitare che ciò accada è necessario verificare che le connessioni Desktop remoto siano consentite attraverso il relativo firewall. Su un PC Windows puoi modificare le impostazioni del firewall sul computer remoto cliccando su Start > Pannello di Controllo > Sistema e sicurezza > Consenti programma con Windows Firewall in Windows Firewall > Modifica impostazioni e seleziona la casella di controllo accanto a Desktop remoto > OK
  • certificato ssl, nella maggior parte dei casi i prodotti Virtual Desktop Infrastructure usano la cifratura SSL. Può capitare che il client non riesca a verificare il certificato che il server sta utilizzando o perché il certificato è scaduto o perché il nome presente sul certificato non corrisponde a quello del server che lo sta utilizzando
  • autenticazione di rete (funzionalità di sicurezza dei Servizi desktop remoto di Microsoft) può dare problemi di connessione del desktop remoto perché non è supportata da tutti i client di desktop remoto.

 Software per la connessione a desktop remoto

Sono diversi i software per la connessione a desktop remoto, tra i più usati ci sono:
  • TeamViewer, il suo successo sta nella semplicità di utilizzo di questo software, infatti basta installarlo su entrambi i computer per consentire una connessione remota. TeamViewer ha una versione gratuita ideale per l’uso personale e diversi pacchetti per le versioni aziendali.
  • Remote Utilities, oltre alla funzionalità di controllo remoto, questo software è ideale per i gruppi di lavoro in quanto offre la possibilità di connettere più computer e più utenti, che potranno comunicare tra di loro ad esempio condividendo lo schermo o trasferendo file da un dispositivo all’altro.
  • Splashtop offre anche la possibilità di ascoltare audio e guardare video del computer connesso a distanza. Ha una versione gratuita che consente di connettere fino a 5 computer
  • Chrome Remote Desktop è una soluzione gratuita molto facile da utilizzare. Innanzitutto si deve scaricare l’applicazione dall’app store di chrome e poi installarla sul proprio computer, dopodiché attraverso il browser si fa partire la condivisione attivando la modalità desktop remoto.
  • UltraVNC, uno dei software gratuiti più utilizzati, in quanto offre molte impostazioni e funzionalità tra cui una chat e la possibilità di scambiare file tra computer.
  • LogMeIn, che necessita di registrazione sul sito per scaricare e installare il software sul computer che si vuole controllare a distanza.