Magazine

Honeywell: un partner di eccellenza per la sicurezza del nuovo Global Cloud Data Center IT3 di Aruba

31/10/2018
Honeywell: un partner di eccellenza per la sicurezza del nuovo Global Cloud Data Center IT3 di Aruba
PartnerPMIProfessionisti

Con 200.000 metri quadri di campus tecnologico, di cui quasi la metà adibiti a data center, Il Global Cloud Data Center (IT3) di Aruba, a Ponte San Pietro (BG) è uno dei centri elaborazione dati più grandi in europa. Un’infrastruttura fisica all’avanguardia che ospita macchine dedicate ad alcune delle principali aziende pubbliche e private di respiro internazionale. Alcune di queste realtà sono annoverate tra le Fortune 500, ovvero la lista compilata dall’omonima rivista di business che elenca le 500 aziende col maggiore fatturato al mondo.
Un onore che comporta anche una grande responsabilità in termini di sicurezza e affidabilità. Non è un caso, quindi, che tutti i sistemi del data center siano stati progettati in maniera nativa per ottenere i massimi livelli di resilienza. Global Cloud Data Center (IT3) soddisfa il livello Rating 4 della normativa ANSI/TIA 942-A.
In termini pratici, significa disporre di un’infrastruttura ridondata e protetta dalla quasi totalità di eventi fisici, catastrofi naturali comprese, e in grado di fornire servizio continuo in tutte le situazioni.
Dotarsi di una sicurezza continua di questo livello rappresenta una sfida affrontabile solo da specialisti, motivo per cui il progetto è stato affidato a un partner d’eccellenza, anch’esso presente nella lista Fortune 500: Honeywell International.

“La sicurezza delle informazioni e delle persone, sono elementi essenziali della nostra operatività, sia per noi, sia per i clienti che ci affidano i loro dati” spiega Stefano Cecconi, CEO Aruba “La soluzione Honeywell gioca un ruolo determinante nel fornire la protezione che richiediamo, ed è per questo motivo che siamo davvero lieti di avere Honeywell come partner chiave per i nostri data center, dove dobbiamo erogare innovazione e sicurezza ai massimi livelli”.

Le esigenze in termini di sicurezza di un Data Center così grande e all’avanguardia sono estremamente complesse: non si tratta solo di garantire l’integrità della struttura per averne un ritorno commerciale nei confronti dei potenziali clienti, ma di responsabilità nel proteggere i dati affidati alla struttura contro ogni tipo di minaccia, naturale o umana.
Le priorità erano quindi di ridurre al minimo (e azzerare, laddove possibile) il rischio di incidenti dovuti alla presenza di fumo, incendi o intrusioni non autorizzate attraverso un sistema che fosse al contempo lo stato dell’arte, compatibile con sistemi di terze parti e offrisse il massimo livello di funzionalità mantenendo la possibilità di essere ampliato in futuro.
Una serie di desiderata di grande complessità operativa che Honeywell ha saputo gestire brillantemente attraverso l’integrazione di sistemi complessi di videosorveglianza, controllo accessi e antintrusione, rilevamento fumi e spegnimento incendi sulla piattaforma EBI (Enterprise Buildings Integrator), in grado di fornire controllo totale agli operatori.
A livello operativo ogni allarme antincendio o di sicurezza viene gestito attraverso un flusso operativo che identifica e verifica la minaccia in tempi brevissimi e permette al team di sicurezza di valutare la immediatamente la situazione e mobilitare le squadre d’intervento per proteggere gli asset, l’integrità della struttura, i suoi occupanti e i dati ospitati.

La sicurezza e la resilienza del Global Cloud Data Center (IT3) di Aruba è frutto di un lavoro corale di progettazione e messa in opera di un sistema la cui resistenza va ben oltre la somma delle singole parti. Secondo il principio ben conosciuto per cui la sicurezza di un sistema equivale a quella del suo anello più debole, l’obiettivo è sempre stato quello di mettere in piedi un sistema in grado di rafforzare e sostenere gli aspetti più delicati e renderli forti quanto il sistema stesso. Il risultato è uno schema di ridondanze virtualmente inattaccabile che è valso il massimo livello di certificazione secondo uno tra i più severi standard di sicurezza, prova inconfutabile dell’impegno profuso da Aruba nell’offrire livelli di servizio sempre più elevati in ogni aspetto della relazione con i propri clienti.

LA SOLUZIONE HONEYWELL PER ARUBA

• Progettazione e installazione di una soluzione di sicurezza completamente integrata basata sul sistema Honeywell DVM600 CCTV, sul sistema di rilevazione intrusione Galaxy, sul sistema controllo accessi e people management Temaline, con l’integrazione dei lettori di badge Rosslare.
• Supporto alla progettazione, installazione e fornitura di una soluzione di rivelazioni e segnalazione fumo e incendi basata sul sistema intelligente di rivelazione e segnalazione incendi Notifier insieme a un sistema di allarme rapido di rivelazione fumi VESDA/FAAST.
• Completamento della soluzione di rivelazione e segnalazione con un sistema di soppressione ridondante, con cilindri di gas inerte IG-541 con ugelli silenziati collocati sotto il pavimento. Il sistema di soppressione prevede anche la presenza di una squadra antincendio, disponibile in ogni momento.
• Integrazione delle soluzioni sulla piattaforma Enterprise Buildings Integrator (EBI) R500 di Honeywell, che ne consente l’accesso dall’area della security reception della struttura e, combinando i sistemi di reception management e PhotoID, garantisce che i dati relativi alle operazioni di sicurezza siano sempre aggiornati.


Prodotto menzionato
Data center
Scopri