Magazine

Open Fiber e Aruba portano la vera fibra alle imprese e ai cittadini

17/05/2021
Open Fiber e Aruba portano la vera fibra alle imprese e ai cittadini
Open Fiber è attiva nello sviluppo dell’infrastruttura di rete a banda ultra-larga interamente in fibra ottica FTTH sul territorio italiano.
L’obiettivo della società è quello di offrire connettività Fiber To The Home in tutte le regioni, per potenziare le attività professionali e favorire la digitalizzazione a tutti i livelli. Open Fiber opera come fornitore globale indipendente e garantisce l’accesso libero alle risorse di rete a tutti gli operatori che scelgono di appoggiarsi alla propria infrastruttura.
Questo si traduce in un approccio di business aperto e trasparente, nonché in una disponibilità vasta e sfaccettata di servizi per gli utenti.
Il piano di sviluppo aziendale è allineato agli obiettivi di digitalizzazione dell’Italia e dell’Unione Europea.

Quale soggetto attivo in ambito infrastrutturale, Open Fiber si occupa direttamente della realizzazione, gestione e manutenzione della rete in fibra ottica con tecnologia FTTH. La società si pone dunque quale interprete del fabbisogno nazionale di sistemi di connettività affidabili e veloci, abilitatori indispensabili per la digitalizzazione del Sistema Italia. Il network garantisce performance elevate, in virtù di una capacità di trasmissione che può arrivare potenzialmente fino a 40 Gbps e oltre indispensabile per sostenere l’evoluzione dell’offerta dei servizi.

Come operatore “wholesale only”, l’azienda ha portato la rete in fibra ottica con capacità di trasmissione fino a 1 Gbps in diverse città d’Italia. Open Fiber è attiva su tutto il territorio per favorire la diffusione della fibra anche nei comuni meno densamente popolati, non solo nei grandi centri abitati e nei capoluoghi di provincia.
Per questo, sono attualmente in corso e continueranno operazioni di cablaggio di aree urbane ed extraurbane.
Stiamo parlando di una macchina organizzativa articolata, attiva su diversi progetti, finanziati direttamente con investimenti propri, ma anche con fondi pubblici. Open Fiber si è aggiudicata i tre bandi indetti da Infratel Italia S.p.A., società in-house del Ministero dello sviluppo economico, per la realizzazione di un’infrastruttura in fibra ottica in oltre 6500 comuni di piccole dimensioni in 20 Regioni. In quelle zone, la rete rimarrà di proprietà pubblica e sarà gestita in concessione da Open Fiber per 20 anni.

Negli anni, lo sviluppo del business è sempre stato asservito a una logica di coerenza e responsabilità. A livello corporate l’azienda garantisce tutela della concorrenza, infrastruttura di alta qualità ed efficienza, sviluppo dell’innovazione, creazione di valore condiviso, sostenibilità e attenzione ambientale.

Sono i punti di forza di Open Fiber, un player in grado di offrire l’accesso alla rete a condizioni eque e non discriminatorie rispetto ai soggetti coinvolti. Essendo priva di un segmento retail, Open Fiber non vende servizi ai clienti finali, ma mette a disposizione la sua rete a tutti gli operatori interessati. Si tratta di un principio cardine della tutela della concorrenza, come auspicato da tutte le authority italiane ed europee.

Non solo, secondo Open Fiber, sviluppo e innovazione sono concetti che devono andare di pari passo con inclusione e sostenibilità. Le soluzioni tecnologiche innovative devono perciò favorire la crescita economica globale ed essere il più possibile attente e integrate con l’ambiente. Anche per questo, lo sviluppo della rete in fibra ottica avviene, dove possibile, sulle strutture già esistenti. È così possibile garantire il progresso della società e la tutela dell’integrità dei luoghi.

A sostegno dei clienti e di una crescita organica della rete, Oper Fiber rende disponibile il Service Operations Center, il centro nevralgico per la gestione a 360°.
Grazie alla infrastruttura di “Delivery” è possibile seguire con attenzione l’attivazione della rete presso il cliente finale, in base alle richieste degli operatori partner.
I sistemi di “Assurance”, invece, mettono a disposizione staff e architetture avanzate per un monitoraggio H24, 7 giorni su 7.

Aruba sceglie Open Fiber

Scegliendo Open Fiber, Aruba sceglie dunque la migliore tecnologia disponibile oggi sul mercato e la vera fibra FTTH.
Aruba utilizza la rete interamente in fibra ottica (Fiber To The Home) di Open Fiber per fornire ai propri clienti un’ulteriore tecnologia a supporto della trasformazione digitale.
Grazie alla nuova partnership, Aruba approccia in modo diretto il segmento della connettività dati, proponendo servizi di connessione veloci e affidabili, per i privati e le aziende. Si tratta della naturale evoluzione dell’azienda che, già nel 1994, era nata con l’obiettivo di offrire ai clienti servizi digitali a condizioni accessibili per tutti.