Magazine

Siti più veloci con HiSpeed Cache

23/11/2021
Siti più veloci con HiSpeed Cache
Se possiedi un hosting su Aruba, o stai pensando di acquistarlo, con i piani Linux, WordPress, WordPress Gestito e WooCommerce Gestito puoi utilizzare il nuovo strumento HiSpeed Cache.

HiSpeed sta per “alta velocità”: si tratta infatti del servizio di web caching di Aruba, in grado di incrementare notevolmente la velocità di un sito, con un semplice click.

Cosa significa in concreto avere un sito più veloce?
  • per gli utenti che visitano il tuo sito l’esperienza di navigazione sarà più piacevole e meno frustrante.
  • ottimizzare il posizionamento organico sui motori di ricerca e quindi aumentare la visibilità del tuo sito web.
  • se hai un e-commerce e vendi online puoi migliorare il tasso di conversione: i siti più veloci infatti vendono di più perché l'utente arriva facilmente a concludere l'acquisto. Come riporta Deloitte in una recente analisi, se un sito migliora la propria velocità anche di un solo millisecondo, gli utenti comprano e spendono di più.

Come funziona HiSpeed Cache?

Con HiSpeed Cache puoi gestire la cache dinamica sul tuo sito direttamente dal tuo pannello di controllo.

Con la cache attiva, Il TTFB (time to first byte) delle tue pagine, cioè il tempo di risposta che impiega il browser alla richiesta di caricamento, si ridurrà sensibilmente.
I contenuti dinamici (come le pagine php o quelle generate dai CMS), dopo il primo caricamento, vengono conservati in memoria dal server e restituiti agli utenti che navigano sul sito in un tempo decisamente inferiore. E il sito risulterà molto più veloce.

La funzionalità dà il meglio se hai un sito con WordPress.

In WordPress, le immagini e altri contenuti multimediali (definiti contenuti statici) sono caricati rapidamente dalla cache del file system.
I contenuti dinamici, come le pagine web e gli articoli vengono memorizzati nel database del CMS.
Quando qualcuno naviga sul tuo sito, WordPress genera delle pagine dinamiche.
La generazione di una pagina dinamica avviene in due momenti fondamentali: una prima parte di elaborazione del codice php di WordPress, una seconda di interrogazione del database con relativa elaborazione dei dati ricevuti.
Se la cache non è attiva, tutte le volte che un utente richiama una pagina, questa viene generata ex-novo come nell'immagine seguente.

Aruba-hispeed-1-ok.png
   
 
Con la Cache attiva, le pagine dinamiche generate vengono archiviate nella memoria del server dopo la prima richiesta.

Aruba-hispeed-2.png
 
Le successive richieste relative alle stesse pagine sono gestite direttamente dalla cache, senza bisogno di ulteriore elaborazione.

Pubblicare modifiche e aggiornare il sito

Se hai effettuato qualche modifica sul tuo sito pubblicando con la cache attiva, il contenuto sul front-end potrebbe non aggiornarsi fino alla scadenza del tempo in cui i dati sono memorizzati nella cache.

Nella maggior parte dei casi, affidarsi alla cancellazione automatica della cache può essere sufficiente per garantirti la visibilità delle tue pubblicazioni in un tempo ragionevole.
Tuttavia, per rendere visibili immediatamente le tue modifiche, puoi cancellare la cache manualmente in qualsiasi momento.
Tra le opzioni di HiSpeed Cache vedrai un pulsante attraverso il quale potrai effettuare quando vuoi il cosiddetto “Cache Purge” per cancellare manualmente la cache: abbiamo inserito questa opzione proprio per renderti autonomo nella gestione della cache!
Così non dovrai mai rinunciare ad avere un sito più veloce anche nel caso di pubblicazioni frequenti che richiedono visibilità immediata.

Come faccio ad avere HiSpeed Cache per il mio sito?

Basta un click! Se hai un sito su Hosting Linux, Hosting WordPress, Hosting WordPress Gestito e Hosting WooCommerce Gestito puoi utilizzare già  HiSpeed Cache.
Ti basta accedere al tuo pannello di controllo, tramite la tua area clienti e cliccare sulla voce di menu dedicata al tool.
  • Su tutti i piani Hosting Linux potrai attivare la cache con un solo clic e notare immediatamente miglioramenti sulla velocità di caricamento delle pagine del tuo sito.
hispeed pannello 1.JPG
  • Per gli Hosting Gestiti (WordPress e WooCommerce) il servizio di caching è  sempre stato attivo, e non è possibile disattivarlo.
hispeed pannello 2.JPG
  • Per chi intende acquistare ora Hosting WordPress, HiSpeed Cache è attivo di default; gli utenti che già utilizzano il servizio possono attivare HiSpeed Cache dal proprio pannello di controllo, come descritto per gli Hosting Linux.
HiSpeed Cache è uno strumento che può davvero fare la differenza per le performance del tuo sito.

E se può esserti d'aiuto, potrai anche utilizzare una serie di risorse disponibili in rete per testare la velocità del sito e verificarne i miglioramenti.

Risorse utili

In rete, infatti, sono disponibili diverse risorse gratuite che offrono la possibilità di valutare la velocità di un sito web secondo una serie di parametri. Queste sono le più utilizzate: In particolare, Google page speed oltre a fornire un tool per valutare le metriche di velocità, offre una serie di risorse e guide per ottimizzare la velocità del tuo sito.
Tra i vari insight proposti nei performance audits ci sono i consigli per ridurre il TTFB, considerato uno dei parametri principali per ottimizzare il posizionamento su Google:
uno di questi consigli  è proprio quello di utilizzare strumenti per ridurre i tempi per query al database, ed è quello che fa il nostro HiSpeed Cache.

Per informazioni e approfondimenti consulta le nostre guide.