Magazine

e-fatture: per aderire al servizio di consultazione c’è tempo fino al 30 settembre

28/07/2021
E-fatture: per aderire al servizio di consultazione c’è tempo fino al 30 settembre
In attesa della decisiva interlocuzione con il Garante per la protezione dei dati personali, per definire le necessarie misure di sicurezza a tutela dei diritti e delle libertà degli interessati, l’adesione al servizio che consente la consultazione e l’acquisizione delle e-fatture e dei loro duplicati informatici può essere effettuata entro il 30 settembre 2021.

Il termine, già fissato al 30 giugno 2021, è stato prorogato dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento n. 172890 del 2021.

L’Agenzia delle Entrate (provvedimento n. 524526/2018) ha introdotto una specifica funzionalità, disponibile nell’area riservata del sito Internet della stessa Agenzia, per aderire al servizio di “Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici”.
Gli operatori IVA possono effettuare l’adesione al servizio anche attraverso gli intermediari abilitati appositamente delegati.

In caso di adesione effettuata da almeno una delle parti (cedente/prestatore o cessionario/committente), l’Agenzia delle Entrate memorizza i dati dei file XML delle fatture elettroniche e li rende disponibili in consultazione esclusivamente al soggetto che ha effettuato l’adesione.
I file delle fatture elettroniche memorizzati sono cancellati entro 60 giorni dal termine del periodo di consultazione, fissato al 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di ricezione da parte del Sistema di Interscambio.

Al soggetto che non abbia effettuato l’adesione sono resi disponibili in consultazione esclusivamente i “dati fattura” fino al 31 dicembre dell’ottavo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione di riferimento.

In assenza di adesione effettuata da almeno una delle parti, l’Agenzia delle Entrate, dopo l’avvenuto recapito della fattura al destinatario, cancella i dati dei file delle fatture elettroniche e memorizza esclusivamente i “dati fattura”, che sono resi disponibili in consultazione nell’area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate.

Per gli operatori IVA, la consultazione può essere effettuata anche attraverso gli intermediari abilitati appositamente delegati.
Al cessionario/committente consumatore finale, in assenza di adesione al servizio, non è reso disponibile in consultazione alcun dato relativo alle fatture elettroniche ricevute.

Recesso dal servizio di consultazione

Il recesso dal servizio è effettuato mediante la medesima funzionalità resa disponibile nell’area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate e, per gli operatori IVA, è effettuato anche attraverso gli intermediari appositamente delegati al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici.
Il recesso è immediatamente efficace e comporta l’interruzione del servizio di consultazione di tutte le fatture emesse/ricevute.

Proroga del termine per l’adesione al servizio di consultazione

Con provvedimento n. 172890/2021 l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che l’adesione al servizio che consente la consultazione e l’acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici possa essere effettuata entro il 30 settembre 2021, anziché entro il 30 giugno 2021.

La proroga del termine di adesione al servizio di consultazione è giustificata dalla necessità di completare, con il Garante della privacy, l’interlocuzione necessaria per definire le misure di garanzia a tutela dei diritti e delle libertà degli interessati, considerando la memorizzazione integrale, per la durata di otto anni a decorrere da quello di presentazione della dichiarazione di riferimento, di tutti i dati, anche non fiscali, contenuti nei file XML delle fatture elettroniche.

Al fine di strutturare la funzionalità di adesione e consentire ai contribuenti che intendono aderire al servizio di poter consultare la totalità dei file delle fatture emesse/ricevute, fino al 1° luglio 2019, data di disponibilità della funzionalità di adesione, e per il periodo previsto per effettuare l’adesione stessa (dal 1° luglio 2019 al 30 settembre 2021), l’Agenzia delle Entrate procede alla temporanea memorizzazione dei file delle fatture elettroniche e le rende disponibili in consultazione al cedente/prestatore, al cessionario/committente e agli intermediari da questi delegati.
Al cessionario/committente consumatore finale, su richiesta, a decorrere dal 1° marzo 2020 sono rese disponibili in consultazione le fatture elettroniche ricevute.

La mancata adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici comporta la cancellazione dei file memorizzati nel periodo transitorio entro 60 giorni dal termine del periodo per effettuare l’adesione, fissato da ultimo al 30 settembre 2021.

A cura di Wolters Kluwer