Magazine

PEC e valore legale: messaggio inalterabile, certezza di invio e ricezione

26/04/2019
PEC e valore legale: messaggio inalterabile, certezza di invio e ricezione
PrivatiProfessionisti

La PEC, la Posta Elettronica Certificata, è sempre più utilizzata da cittadini, aziende e professionisti. Uno dei principali motivi della sua diffusione riguarda il suo valore di fronte al giudice in caso di contestazione. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sull’argomento e capire in cosa consiste la valenza giuridica della PEC e quali sono i suoi vantaggi. 

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema che consente di inviare email ma con valore giuridico, esattamente come una tradizionale raccomandata con ricevuta di ritorno.

All’interno di questa video pillola cerchiamo di riassumere in che cosa consiste il “valore legale” che caratterizza lo scambio di messaggi certificati, per poi approfondirne i vari aspetti nel corso dell’articolo.
 

   

Valore legale della PEC: messaggio inalterabile 

A differenza di una tradizionale email, il cui testo può essere facilmente alterato durante il tragitto, con la PEC è impossibile modificare il contenuto di un messaggio. 

Con la PEC si garantisce l’integrità e l’inalterabilità dei messaggi inviati e ricevuti. Nel momento in cui viene spedita, la PEC viene racchiusa in una busta di trasporto: la busta di trasporto consiste in una busta virtuale firmata dal gestore PEC del mittente, all’interno della quale è inserito l’intero messaggio originale inviato dal mittente e i dati relativi alla certificazione della comunicazione. Sulla busta verrà applicata una firma elettronica (paragonabile al timbro dell'ufficio postale). Questo sistema serve a garantire la provenienza e l’inalterabilità del messaggio, che durante il tragitto non potrà essere modificato da nessuno, arrivando a destinazione integro in tutte le sue parti. 

Per maggiori dettagli sul funzionamento di una casella PEC è possibile leggere questo articolo.

Certezza invio e certezza ricezione 

La sigla PEC sta per Posta Elettronica Certificata, dove il termine “certificata” si riferisce al fatto che avrai la certezza con valenza legale dell’invio e della consegna. 

Nella pratica, quando invierai un’email a un destinatario con una PEC, il messaggio sarà preso in carico dal tuo gestore, cioè l’azienda che hai scelto per il servizio di posta certificata: ti verrà inviata una ricevuta dell'avvenuta trasmissione del messaggio con una precisa indicazione del momento in cui la email PEC è stata inviata. Dopo averne verificato la conformità, il tuo gestore invierà la PEC al gestore del destinatario, che a sua volta lo verificherà prima di inviarlo al destinatario finale. Anche in questo momento ti verrà inviata una ricevuta di avvenuta consegna. La ricevuta di consegna attesta il giorno e l’orario esatto in cui il messaggio è stato consegnato nella casella del destinatario. 

Nonostante la procedura possa sembrarti lunga e complessa, l’invio avviene in pochi secondi! 

Valore legale: la differenza tra PEC ed email tradizionale 

Il valore legale della PEC è la più importante fra le differenze tra PEC ed email tradizionale. Infatti un’email tradizionale, cioè inviata dal tuo normale account di posta elettronica, non ha valenza giuridica. Vuol dire che se il destinatario afferma di non aver ricevuto nessuna email, non potrai dimostrare di aver inviato nessun accordo, contratto, disdetta o diffida. In effetti, con una tradizionale email non si ha la certezza che il destinatario abbia ricevuto realmente il nostro messaggio. 

In più, una tradizionale email può essere facilmente modificata: non è quindi uno strumento attendibile, soprattutto di fronte a un giudice. Per questo motivo l’email tradizionale non ha nessun valore di prova. 

La PEC invece ha valenza giuridica, al pari di una raccomandata con ricevuta di ritorno o di un contratto firmato. Le ricevute dei messaggi possono essere utilizzate come prova legale dell'invio, della ricezione e del contenuto di un messaggio, anche in caso di contenzioso. Come potrai facilmente intuire, la PEC è uno strumento particolarmente utile per inviare comunicazioni scritte a: 

  • aziende (ad esempio per inviare fatture, contratti, gestire le comunicazioni con fornitori e PA); 
  • pubblica amministrazione (iscrizione ai concorsi, scuola, INPS, ecc..);
  • professionisti (avvocati, geometri, architetti, ecc..);
  • privati cittadini.

Con una casella PEC dunque avrai tutta la comodità di inviare un’email dal tuo computer di casa o di lavoro, con la stessa valenza legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno. 

Per scoprire tutti i vantaggi legati all'utilizzo della PEC, leggi questo articolo.



Prodotto menzionato
PEC
Scopri