Magazine

Analisi swot, cos’è e quando praticarla

02/12/2021
Analisi swot, cos’è e quando praticarla
Con la swot analysis l’attenzione viene focalizzata sui rischi e sulle opportunità reali del progetto da sviluppare, con lo scopo di prendere decisioni strategiche che tengano conto sia degli obiettivi da raggiungere che del contesto in cui sviluppare il business.

Matrice per l’analisi SWOT

Per l’analisi swot deve essere elaborata una matrice 2×2, composta quindi da quattro quadrati, dove vengono fissati i fattori interni ed esterni che possono potenzialmente condizionare il progetto in modo positivo o negativo.
In sintesi una matrice SWOT serve a individuare ed elencare in modo razionale e strutturato tutti i fattori (interni, esterni, positivi e negativi) che devono essere valutati rispetto a una decisione da prendere.

Nello specifico, i quattro quadranti della matrice swot sono:
  • fattori interni (in alto) si riferiscono ad aspetti che dipendono direttamente dall’azienda e sui quali si può avere pieno controllo, come i valori aziendali, gli obiettivi, la struttura organizzativa, le risorse e le competenze.
  • fattori esterni (in basso) sono quelli su cui l’azienda non ha nessun tipo di controllo (ad. esempio quelli relativi al contesto);
  • punti di forza e opportunità (a sinistra);
  • punti deboli e minacce (a destra).
I punti di forza sono i fattori interni che hanno un impatto positivo sul business. In generale possono essere considerati punti di forza tutte le competenze e le risorse capaci di assicurare un vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti, ad esempio:
  • un brand forte e riconoscibile;
  • offerta di prodotti o servizi di qualità;
  • customer care efficace;
  • prezzo dei prodotti ritenuto giusto da parte dei clienti;
  • possesso di competenze specifiche;
  • bacino di clienti fidelizzati e soddisfatti.
I punti di debolezza rappresentano tutti quei fattori che possono comportare uno svantaggio rispetto al mercato e quindi richiedono di essere analizzati e migliorati per ridurne il peso.

Le opportunità sono i fattori esterni che possono essere sfruttati dal brand per agevolare lo sviluppo del progetto.

Le minacce infine sono i rischi esterni a cui è esposta l’impresa e sui quali non è possibile esercitare un controllo diretto. Analizzare i possibili rischi è essenziale per mettere in pratica contromisure efficaci e utili a difendersi dagli eventuali impatti negativi che possono esserci sul brand e sul progetto.  

swot2 (1).jpg

swot2.jpg

A cosa serve l’analisi swot

Come anticipato la swot analisys viene utilizzata dalle aziende prima di prendere decisioni strategiche.
In particolare costruire una matrice swot può risultare molto utile:
  • per lanciare un nuovo prodotto;
  • per avviare un’impresa;
  • per definire lo sviluppo di una strategia;
  • per analizzare il contesto;
  • per studiare la concorrenza;
  • per il calcolo del rischio.

Vantaggi e svantaggi dell’analisi swot

Uno dei vantaggi nell’eseguire un’analisi swot sta nella capacità di focalizzare l’attenzione solo sui punti più importanti per l’azienda in quel momento. La conoscenza profonda del contesto in cui si va ad agire, insieme al continuo raffronto tra le necessità dell’azienda e le decisioni adottate, può portare alla definizione di strategie sempre più puntuali ed efficaci.

Tuttavia chi decide di fare un’analisi swot deve tener ben in mente eventuali rischi nella compilazione della matrice. In generale i limiti che possono essere associati a questo tipo di analisi sono due:
  • descrizione della realtà in modo eccessivamente semplicistico, da cui si genera il rischio di sottovalutare alcune peculiarità del contesto;
  • valutazione soggettiva dei dati raccolti da parte del team incaricato dell'analisi swot, che può comportare una valutazione poco veritiera della strategia intrapresa.