Magazine

SPID e Fascicolo Sanitario Digitale

06/12/2016
Fascicolo Sanitario Elettronico
Privati
Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) è la raccolta online di dati e informazioni sanitarie che costituiscono la storia clinica di una persona.
Si tratta di un servizio che fa parte dell’Agenda Digitale, e come tale sarà obbligatorio per tutte le strutture sanitarie nazionali entro il 2017.

Il FSE offre servizi fondamentali per poter gestire al meglio i dati clinici di un paziente, e attraverso di esso è possibile un’interazione medico-paziente di qualità, non più viziata dai tempi burocratici per l’ottenimento e la presentazione, ad esempio, di referti e risultati di analisi.
Attraverso questo servizio è possibile:
  • Controllare la storia clinica di un paziente, il suo profilo anagrafico, vaccinazioni ed esenzioni
  • Consultare il profilo sanitario sintetico redatto dal medico di famiglia
  • Gestire e consultare online i propri referti, risultati d’esami, verbali di pronto soccorso e tutti i documenti sanitari
  • Ritirare referti firmati digitalmente, senza quindi avere l’obbligo di presentarsi a ritirare documenti cartacei
  • Gestire il proprio taccuino personale
  • Scegliere o revocare online il medico di famiglia.

In un quadro Europeo di digitalizzazione totale della Pubblica Amministrazione, entra in gioco la necessità di godere di un’identità digitale certificata, che accompagni il cittadino nella sua vita online e rappresenti le giuste credenziali per poter accedere a documenti ufficiali e delicati, come appunto il proprio fascicolo sanitario.

È qui che entra in gioco SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale), l’innovativo sistema d’identificazione che attraverso un’unica utenza garantisce un’Identità Digitale Certificata a tutti i cittadini che ne faranno richiesta.
Attraverso l’utenza SPID sarà infatti possibile accedere al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico in maniera semplice, sicura e veloce.

Il nome utente e la password SPID accorpano tutte le vecchie credenziali necessarie per accedere ai documenti online della Pubblica Amministrazione, diverse a seconda dell’ente di riferimento, ponendo fine alla confusione dovuta alle innumerevoli password e chiavi d’accesso relative a ogni servizio - pubblico e privato - online. Inoltre la sicurezza e la privacy sono garantite da un sistema a livelli: ogni livello richiede credenziali di diverso tipo, come una OTP (One Time Password) o il codice generato da un token.
Il Fascicolo Sanitario Elettronico rientra nel Secondo Livello di sicurezza SPID, per cui per accedere ai propri dati sanitari l’utente dovrà digitare una OTP che riceverà via SMS o secondo altre modalità stabilite in precedenza.
Con SPID sarà possibile utilizzare qualsiasi dispositivo connesso ad internet (Pc, tablet, smartphone) per accedere al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico, il che comporta un doppio risparmio di tempo e risorse: vengono totalmente eliminati i tempi d’attesa per il ritiro dei documenti cartacei e sarà possibile consultare i propri documenti in qualsiasi luogo, in qualsiasi momento, senza doversi attenere agli orari d’ufficio.

Il Fascicolo Sanitario Elettronico è una realtà già in moltissime regioni italiane, e prima ancora della nascita di SPID si serviva di sistemi d’accesso sicuri (Come FedERa per l’Emilia Romagna) che resteranno comunque in vigore. Sarà perciò possibile accedere al proprio FSE anche con le vecchie credenziali, anche se con l’avanzare dell’Agenda Digitale racchiudere tutti i propri profili in una sola identità è la scelta più semplice e consigliata.

Fonti per approfondimento:
http://fse.clusit.it/
http://www.spid.gov.it/categorie/salute/fascicolo-sanitario-elettronico
http://futurodigitale.infocert.it/fascicolo-sanitario-elettronico-la-sanita-si-fa-digitale/
https://support.fascicolo-sanitario.it/
https://smartnation.it/news/sanita-digitale-semplificazione-ssn-passa-attraverso-spid


Prodotto menzionato
SPID
Scopri