Magazine

Concorso a 314 posti di ispettore antincendi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco: necessaria una PEC per iscriversi

15/06/2021
Concorso a 314 posti di ispettore antincendi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco: necessaria una PEC per iscriversi
Si profilano nuove interessanti possibilità per i giovani che sognano un futuro all’interno del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – 4ª serie speciale, concorsi ed esami n. 45 dell’8 giugno 2021, infatti, è stato indetto un concorso pubblico, per esami, a trecentoquattordici posti nella qualifica di ispettore antincendi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco
Ente che ha bandito il concorso: Ministero dell’Interno
Scadenza di presentazione della domanda: 8 luglio 2021
Link al bando di concorso: https://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2021-06-08&atto.codiceRedazionale=21E06066

Potranno partecipare alla selezione coloro che hanno un’età non superiore agli anni 30 e sono in possesso di una laurea in ingegneria o architettura con la relativa abilitazione professionale.

I candidati potranno presentare la domanda solo in modalità telematica e utilizzando la procedura informativa disponibile all'indirizzo «https://concorsionline.vigilfuoco.it».

Nella domanda di partecipazione al concorso i concorrenti dovranno indicare un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

I candidati dovranno sostenere una prova scritta che potrà articolarsi o nella stesura di un elaborato, o nella risposta sintetica a quesiti o, ancora, nella soluzione di quesiti a risposta multipla vertenti, oltre a geometria delle masse e scienza delle costruzioni, su una delle seguenti materie:
  • elettrotecnica e impianti;
  • meccanica e macchine;
  • idraulica.
Supereranno la prova scritta coloro che conseguiranno una votazione minima di 21/30 (ventuno/trentesimi)
La prova orale avrà ad oggetto, oltre le materie di cui alla prova scritta, le seguenti discipline:
  • fisica;
  • chimica;
  • topografia;
  • elementi di normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • elementi di normativa tecnica e procedurale di prevenzione incendi;
  • elementi di diritto amministrativo e di diritto costituzionale;
  • ordinamento del Ministero dell'interno, con particolare riferimento al Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, e ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.
Se il numero delle domande presentate sarà superiore di dieci volte il numero di posti messi a concorso, l’ammissione alle prove potrà essere subordinata al superamento di una prova preselettiva consistente nella risoluzione di quesiti a risposta multipla vertenti sulle materie oggetto delle prove d’esame.

A cura di Wolters Kluwer