Magazine

WooCommerce e Google shopping, guida pratica

08/03/2021
WooCommerce e Google shopping, guida pratica
Google shopping è una piattaforma che fa riferimento al sistema pubblicitario Google Ads (precedentemente noto come AdWords). Permette a chi fa commercio elettronico di mettere in evidenza i prodotti in vendita verso i possibili acquirenti che fanno ricerche su Google.
Nel lontano 2002 la piattaforma si chiamava “Froggle” e funzionava come un motore di ricerca per prodotti venduti online. In seguito si è evoluta come comparatore di prezzi, fino a diventare oggi uno degli strumenti pubblicitari più potenti e utilizzati per far conoscere il proprio e-commerce.

Come funziona Google Shopping per gli utenti?

Quando un consumatore effettua una ricerca che riguarda prodotti già indicizzati sulla piattaforma, vedrà i risultati di Google shopping direttamente nelle normali pagine di risposta di Google (SERP),  con delle schede che riportano l'immagine del prodott, il prezzo e il link al sito del merchant.

Quando il consumatore effettua una ricerca, potrà visualizzare in alto, evidenziate al di sopra della SERP,  associate a quella parola chiave, con i prezzi evidenziati, l’offerta del venditore (ad esempio, spedizione gratuita oppure sconto del 50% ecc.) e il link al sito del merchant su cui è possibile perfezionare l’acquisto.

Per iniziare a usare Google Shopping sarà necessario registrare un account su Google Merchant Center. Se sei in possesso di un  account Google potrai utilizzarlo per accedere al Merchant Center seguire la procedura guidata.

Google Shopping è a pagamento ed esattamente come per Google Ads, la visibilità degli annunci viene stabilita su base d’asta, impostando il tetto massimo di spesa a cui si è disposti per singolo click. Se fai e-commerce utilizzando WordPress con l’ormai diffusissimo plugin WooCommerce, che permette di trasformare il CMS in una piattaforma per il commercio elettronico completa e perfettamente funzionante, puoi integrare facilmente il tuo store online con la piattaforma Google Shopping. Vediamo come.

Come integrare WooCommerce con Google Shopping

I risultati di Google shopping sono anche noti come Product Listing Ads o PLA e solitamente vengono mostrati in cima alle pagine di risposta di Google oppure su di una tab laterale nella parte destra, ogni volta che effettui la ricerca per un prodotto. Se stai leggendo questo articolo è perché stai cercando di capire come impostare correttamente WooCommerce per far indicizzare i prodotti su Google Shopping. In pratica Google deve prendere dal tuo sito web un feed di dati, che non è altro che un file che contiene i dati dei prodotti da listare negli annunci.

Vediamo come, passo dopo passo:

Registrazione dell’account Google Merchant Center

Il Merchant center è la piattaforma che serve a vedere i prodotti del tuo shop mostrati come annunci (Ads) direttamente nel motore di ricerca. In particolare permette di caricare su Google le informazioni principali di negozi e prodotti, di modo che siano disponibili per gli utenti secondo le linee guida di Google.

Durante la registrazione, il Merchant Center richiede di segnalare il nome del paese in cui risiede la tua attività commerciale, il nome dell’attività stessa e il fuso orario. Una volta inserite queste informazioni devi solo scegliere l’opzione "Annunci Shopping" nella schermata successiva e il gioco è fatto. A questo punto puoi finalmente dedicarti all’importazione dei prodotti da WooCommerce a Google Shopping.

I dati relativi ai prodotti possono essere importati manualmente utilizzando un foglio di calcolo con link alle pagine del tuo sito contenenti i singoli prodotti in vendita, oppure mediante l’utilizzo di un apposito plugin.

Come importare i feed dei prodotti da WooCommerce al Merchant Center mediante foglio di calcolo

Per importare manualmente i feed dei prodotti, dopo aver creato l’account Merchant Center potrai accedere alla relativa dashboard. Qui fai click su PRODOTTI e poi su FEED.

Nella pagina successiva fai click sul pulsante “+” per aggiungerne di nuovi.

Dopo aver impostato le opzioni di spedizione e la lingua di pubblicazione degli annunci, potrai scegliere l’opzione che permette di selezionare un foglio di calcolo su cui rendere disponibili tutti i dati utili per il Merchant Center.

Una volta che il modello sarà ultimato potrai visualizzarlo in ogni momento cliccando su "PRODOTTI" e poi su "FEED". Conterrà i dati sotto forma di attributi prodotto che verranno utilizzati da Google Shopping per compilare le aree da mostrare agli utenti sotto forma di annuncio. Per orientarti vediamo di seguito una lista che contiene alcuni di questi attributi, con la relativa descrizione.
  • id, solitamente il codice SKU del prodotto va benissimo;
  • titolo, nome prodotto o titolo della pagina;
  • descrizione, descrizione sintetica del prodotto in vendita;
  • collegamento, URL della pagina di destinazione del prodotto;
  • link immagine, url dell’immagine principale riferita al prodotto;
  • prezzo, con riferimento alla valuta da associare al Paese di destinazione del prodotto;
  • google product category, categoria di appartenenza definita da Google;
  • marca, riferimento al brand name a cui il prodotto fa riferimento.
Google può facilitarti il compito fornendoti un modello predefinito che riporta gli attributi per ciascun prodotto già organizzati come titoli delle singole colonne nel foglio di calcolo.

Quando avrai terminato la compilazione, vai su "PRODOTTI" e fai click su "FEED". In fine fai click su "SCARICA ORA" per inviare i dati del tuo shop al Merchant Center.

Importare i dati dei prodotti WooCommerce su Google Merchant Center mediante plugin

Se il tuo e-commerce ha pochi prodotti, puoi certamente procedere manualmente utilizzando il modello del foglio di calcolo già fornito dal Merchant Center. Se tuttavia il numero dei prodotti da tradurre in annunci Google Shopping è troppo elevato, ti suggeriamo di valutare Product csv import suite, il plugin ufficiale di WooCommerce per l’importazione del CSV dei prodotti. Il plugin esporta automaticamente in formato CSV i dati dei prodotti che ti interessa pubblicare come annunci in base alle impostazioni e alle tue preferenze in merito. Davvero molto comodo, soprattutto se gestisci un e-commerce con migliaia di prodotti. Il plugin non è però gratuito ma ha un canone annuale.

Per evitare di aggiornare a mano le informazioni relative ai prodotti in vendita nel tuo store online e già visibili su Google Shopping, puoi valutare un’altro plugin ufficiale per WooCommerce chiamata Google Ads for WooCommerce. Si tratta di un plugin davvero utile che serve a gestire tutta la campagna Ads su Google Shopping direttamente da WordPress.

Il plugin è gratuito, ma il sistema addebita un costo che copre da un lato la gestione degli annunci e dall’altro l’inserzione su Google Shopping, dunque l’Ads vero e proprio.

Google Ads for WooCommerce è davvero molto facile da usare perché ti permette di scegliere quali categorie di prodotti mostrare come annunci e allo stesso tempo ti aiuta a convalidare le informazioni fornite per ciascuno di essi. Per quanto la gestione degli annunci ne risulti semplificata, come per tutte le soluzioni “chiavi in mano” troverai alcune limitazioni, che in questo caso riguardano opzioni di budget predefinite per le campagne, che non ti permettono di decidere quanto investire in assoluta libertà, come invece puoi certamente fare creando le tue campagne manualmente attraverso il Merchant Center.

Conclusioni: campagne e strategie multi canale

Google Shopping è uno strumento davvero molto potente per dare visibilità al tuo shop online e accendere una luce sul tuo business. Per massimizzare l’investimento in pubblicità ti suggeriamo di considerare ogni visitatore proveniente da campagna pubblicitaria come un utente da fidelizzare e non solo come un avventore casuale del tuo negozio.

Sarà dunque opportuno praticare offerte di benvenuto, lavorare sulla proposizione di marchi e/o prodotti in esclusiva, essere pronti ad assistere gli utenti con informazioni rapide, puntuali, utili.

Un utente che “torna” sul tuo sito web, è molto spesso un cliente guadagnato.